Home » tecnica

tecnica

Pizzi, trine e merletti

lavoro pizzi al tombolo, Abruzzo 1966 circa - elaborazione ©FototecaGilardi

Non è affatto strano che l’arte del pizzo nel corso della storia, abbia toccato vette eccelse soprattutto nelle città di mare. Accostare i delicati intrecci di fili sospesi nel vuoto, alle reti da pesca e alle alghe marine, è piuttosto naturale e il legame con l’arte di fare i nodi, notoriamente patrimonio dei naviganti, ad esempio si ritrova pari pari nella tecnica del macramé, un pizzo di origine araba creato intrecciando e annodando fili con le dita. Il macramé (termine che in arabo associa le parole “frangia” e “nodo”) ha un’origine antichissima e giunge in Italia nel Leggi tutto »Pizzi, trine e merletti

Il tempo di un “Miserere”

Medioevo, cuoco in cucina assaggia la pietanza per decidere il tempo di cottura - elaborazione ©Fototeca Gilardi

Spesso dimentichiamo che, nell’antichità, la mancanza di strumenti tecnici che oggi diamo per scontati, rendeva la vita quotidiana molto diversa; pensiamo ad esempio all’assenza di orologi in un’attività come quella della cottura dei cibi, che coinvolgeva tutti ogni giorno.
Come si misuravano i tempi di cottura, che  so, di un dolce che oltretutto andava cotto in un forno a legna privo di termostato? Leggi tutto »Il tempo di un “Miserere”

Per una critica della demenza televisiva

(una foto al giorno leva l’ignoranza di torno) a cura di Lost Dream Editions

Il vecchio rullino per fotografie analogiche conteneva 36 pose, un multiplo di 6, evidente omaggio al sistema sessagesimale usato dagli antichi abitanti della Mesopotamia, sistema che ritroviamo anche nella misurazione del tempo e degli angoli: il rullino era stato infatti già inventato dai Sumeri. Conteneva però solo una posa, come le successive lastre fotografiche, ovviamente latente prima di essere sviluppata. Perché l’immagine fosse rivelata, bisognava fare scorrere il rullino sull’argilla umida dell’Eufrate: si otteneva così, contemporaneamente, un’immagine in positivo. Le attrezzature per produrre le immagini automatiche erano estremamente costose e quindi riservate a pochi Leggi tutto »Per una critica della demenza televisiva