Vai al contenuto
Home » sesso

sesso

SeXXX & pop

SEXXX & POP

Ecco la segnalazione di una mostra che ci interessa particolarmente avendo partecipato negli anni Ottanta – dalla nostra redazione di Phototeca, una rivista che trattava dei maggiori temi della raffigurazione – alla cosiddetta rivoluzione sessuale: anni magici gli Ottanta che dopo la contestazione e la liberazione, trasmettevano tutta l’euforia della scoperta di un nuovoLeggi tutto »SeXXX & pop

L’immagine delle immagini.

(una foto al giorno leva l’ignoranza di torno) a cura di Lost Dream Editions
Chi ha conosciuto Ando Gilardi, nei suoi scritti o anche di persona, è perfettamente consapevole del profondo interesse da lui mostrato verso le immagini della fertilità. Se ne parlo di nuovo qui è per richiamare l’attenzione sull’importanza da lui attribuita a queste immagini pubblicamente condannate ma enormemente consumate in privato. E che si tratti di importanza è più cheLeggi tutto »L’immagine delle immagini.

Curiosamente simili

(una foto al giorno leva l’ignoranza di torno) a cura di Lost Dream Editions

Sebbene Arnold Hauser nella sua fondamentale “Storia sociale dell’arte” (Einaudi 1956 ) non ne faccia, stranamente, menzione, il primo, o tutt’al più il secondo, segno lasciato dall’uomo sulla parete di una caverna è stato quello della vulva.
E non è certo per meravigliare i borghesi che Ando Gilardi ha fatto notare che quelleLeggi tutto »Curiosamente simili

In un «seggio di acqua»

(una foto al giorno leva l’ignoranza di torno) a cura di Lost Dream Editions

Insieme a quella formata, sulla parete opposta, da un piccolo foro nella parete di una camera oscurata, l’immagine riflessa dalla superficie ferma dell’acqua, che quella restituita dallo specchio imita artificialmente, è l’immagine naturale, effimera, più simile a quella fotografica. Ma in minuscoli specchi d’acqua da secoli gli uomini hanno creduto di vedere anche qualcosa di più del riflesso del mondo: come il futuro e “verità” nascoste.
Nel XVII secolo, un tale Pedrottino si era rivolto a Beltram, un prete di Tirano noto per le sue capacità divinatorie, perché gli facesse vedere in un secchio d’acqua le “streghe” responsabili dellaLeggi tutto »In un «seggio di acqua»

«Confesso che ho vissuto» Pablo Neruda

(una foto al giorno leva l’ignoranza di torno) a cura di Lost Dream Editions

Sarò forse troppo indulgente nei miei confronti, ma, non contando i numerosissimi “peccati” sessuali, soprattutto commessi con i pensieri e con le immagini, se fossi cattolico, come lo ero da giovane, non avrei avuto e non avrei alcun peccato da confessare. A volere essere pignoli, probabilmente avrei dovuto amare di più il mio prossimo, anche se di rado ci impegnamo ad essere oggetto d’amore. Per il resto ho sempre cercato di non fare agli altri quello che non volevo che fosse fatto a me, e, kantianamente, ho cercato sempre di pensare gli altri come seLeggi tutto »«Confesso che ho vissuto» Pablo Neruda

Pedaggi

(una foto al giorno leva l’ignoranza di torno) a cura di Lost Dream Editions

L’esistenza del sesso femminile è oggi documentata indiscutibilmente da miliardi di fotografie digitali, ha scritto tempo fa Ando Gilardi in Facebook. Quella del Dio cristiano è invece da dimostare, e la prova è a carico dei fedeli, che invece, per secoli, hanno “preferito”, non potendo fare diversamente, imporre con la violenza quella che, a dispetto di milioni di immagini manuali, non era nient’altro che una opinione condivisa da persone organizzate, in lotta, essendosi completamente scordati dell’ordine divino di amare il prossimo, con fedeli di altre confessioni, quando non erano addirittura della stessa fede.
Il viaggio via mare per recarsi in Terrasanta era chiamato «passaggio». Per pagarlo alle compagnie marinare che avevanoLeggi tutto »Pedaggi