Vai al contenuto
Home » seduzione

seduzione

La sottile striscia (di pizzo) tra Carlo Magno e il can-can

La giarrettiera, oggi considerata uno strumento di seduzione tipicamente femminile, nasce come accessorio maschile.
La prima testimonianza, scritta, della sua esistenza è quella che ci rende nel IX secolo Eginardo, biografo di Carlo Magno, che la indica come sostegno preferito delle imperiali calze. A quei tempi la giarrettiera constava di semplici nastri annodati, ma Leggi tutto »La sottile striscia (di pizzo) tra Carlo Magno e il can-can

Baffo selvaggio

Qualche giorno fa sono rimasta colpita da una notizia: la recente moda del “trapianto di baffi” che si sta diffondendo tra alcuni uomini, che per tradizione o per “contaminazione culturale” iniziano a considerare i loro baffi come imprescindibile simbolo di mascolinità.

Pare che “il baffo”, più ancora della barba e di altre varianti tricotiche, per molti uomini sia segno di virilità. Farsi crescere i baffi, curarli, curvarli “all’insù” o “all’ingiù” avrebbe, nelle intenzioni maschili, valenze erotiche.
Ecco perché  ci si rinfoltisce la peluria sotto il naso (anch’esso simbolo erotico) per evocare una virilità che, forse, viene percepita come carente o bisognosa di “sostegno”.Leggi tutto »Baffo selvaggio