Vai al contenuto
Home » mitologia

mitologia

Dal lato sbagliato dello specchio

una fata,  manifesto per opera 'Cendrillon', 1899 elaborzione ©Fototeca Gilardi

Chi di voi non ha sognato almeno una volta di possedere un oggetto magico?
Ogni mito, racconto o leggenda si snoda attorno ai prodigi legati a uno o più oggetti che piegano la realtà al nostro volere e che riescono a stravolgere le leggi della natura a nostro vantaggio.
Le fiabe sono piene di strumenti magici come lampade che imprigionano geni, fagioli che in una notte crescono fino al cielo, noci che contengono abiti trapunti di stelle, o scarpe maledette che costringono chi le indossa a danzare fino alla morte. Numerosi sono i racconti in cui un anello magico o una collana cambiano le sorti del Leggi tutto »Dal lato sbagliato dello specchio

Guaritore che distrugge e distruttore che risana

scena di sacrificio alla presenza di Apollo, stampa XIX sec - elaborazione Fototeca Gilardi

Per gli antichi Greci la scienza dei farmaci è divinizzata nella figura di Apollo, conoscitore di tutte le erbe officinali e di tutti i rimedi, “inventore delle arti mediche”, come scrive Ovidio nelle “Metamorfosi“. Nell’antichità era attribuita ad Apollo la scoperta delle proprietà purgative di molte sostanze (purificare il corpo è tuttora il primo passo verso la guarigione), così come l’uso di cataplasmi da applicare sulle ferite per calmarne il dolore. Apollo però prima di ogni cosa, simboleggiava il Leggi tutto »Guaritore che distrugge e distruttore che risana

Flora la dea della Primavera

giovane Flora,  allegoria da cartrolina postale, Vienna 1907 - elaborazione ©Fototeca Gilardi

Pur tra venti gelidi e folate di neve, la Primavera cerca di farsi largo in questi nostri difficili giorni, mentre la vita sembra esitare sulla soglia cedendo ancora una volta il passo all’inverno.
Il fuoco e il calore portatori di vita provano a far fiorire prati e giardini, mentre infuria la lotta tra il vecchio gelo pungente e la tiepida fanciulla sospinta da Zefiro, il dio del vento dell’ovest.
Gli antichi greci chiamavano Cloris la magica ninfa dellaLeggi tutto »Flora la dea della Primavera

Rosmarino: la pianta del ricordo

Rosmarino, pagina da antico trattato - elaborazione ©Fototeca Gilardi

La pianta del rosmarino, nota soprattutto come erba aromatica utilizzata in cucina, porta già nel nome le sue radici mediterranee, l’etimologia deriva infatti dal latino rus maris (rugiada di mare) o rosa maris (rosa di mare).
E proprio dal mare, racconta una leggenda, il rosmarino sorge avviluppato al corpo nascente della dea Afrodite. Con le radici affondate tra le rocce costiere, il profumato cespuglio costellato di fiorellini blu protende le braccia verso il sole, il suo mitologico amante Apollo. Ed è Ovidio che, nelle Metamorfosi, rivela come Leggi tutto »Rosmarino: la pianta del ricordo

Scosse etnee (… e scosse etniche)

La banchina di Messina devastata dal terremoto, 1908 elaborazione ©Fototeca Gilardi

La terra siciliana trema.
Il punto del Mediterraneo in cui la faglia eurasiatica e quella africana si incontrano scivolando l’una verso l’altra, ha ricominciato a mostrare segni inequivocabili di risveglio; qui, dove l’Etna da 600.000 anni mostra la potenza racchiusa sotto la crosta terrestre, la porta che gli antichi identificavano con l’entrata del mondo infero, si sta riaprendo. Se volessimo leggere la realtà attraverso i simboli sarebbe davvero curioso notare come alla chiusura degli europei verso ciò che avviene nel Mediterraneo sia corrisposta un’apertura della ferita che da sempre vede tra i due continenti un Leggi tutto »Scosse etnee (… e scosse etniche)

L’Albero della vita

raffigurazione dell'Albero della Vita, elaborazione ©Fototeca Gilardi

L’albero della vita è un simbolo che ricorre in moltissime culture. I miti e le leggende di tutti i popoli attribuiscono a questo speciale albero, immaginato come perfettamente simmetrico e ben radicato, una valenza magica e foriera di benessere. Rappresentazione grafica dell’origine della vita sulla Terra e delle sue principali manifestazioni, è sempre associato alla divinità e la sua forma appare diversa a seconda della vegetazione tipica del luogo in cui si sviluppa la cultura, dalla palma, al melograno, alla quercia.
Nell’Antico Egitto molti alberi erano venerati come donatori di frutti e raffigurati nell’atto di fornire acqua e nutrimento all’uomo. Venivano ritenuti dimora di diverse divinità: era un’acacia a contenere il Leggi tutto »L’Albero della vita

L’aureo pomo delle Esperidi

il Giudizio di Paride o il pomo della discordia, elaborazoione ©Fototeca Gilardi

Uno degli alberi da frutto autunnali più antichi, sebbene quasi dimenticato, è il Cotogno il cui nome scientifico (Pirus Cydonia L. o Malus cydonia PL.) allude alla provenienza della mela cotogna da Cydonia (Candia) città dell’isola di Creta celebre per i suoi frutteti. Chiamato anche Malum aureum Hesperidium da Virgilio, appare nel mito come l’albero dai pomi d’oro del Giardino delle Esperidi. È Esiodo a narrare di bellissime ninfe figlie di Atlante, le Esperidi, custodi di un giardino incantato all’estremo occidente del mondo e dell’albero posto al centro del giardino, pieno di frutti color dell’oro. Per gli antichi Greci la cotogna è infatti Leggi tutto »L’aureo pomo delle Esperidi

I 4 Nani e i 4 Figli del Vento

mappa disegnata da Nicolas Sanson (1600-1667) elaborazione ©Fototeca Gilardi

In molte culture ai 4 punti cardinali sono associati 4 Guardiani che proteggono le entrate del Mondo e corrispondono spesso a 4 colori dotati di valenze sacre.
Nella tradizione induista ad esempio, a guardia del Nord di colore giallo, abbiamo Kubera, dio della ricchezza, seduto su un leone e con una mangusta (nemica dei serpenti, simbolo di avidità e odio) sotto il braccio sinistro.
Sovrano degli spiriti maligni, Yama è invece Leggi tutto »I 4 Nani e i 4 Figli del Vento