Vai al contenuto
Home » Diavolo

Diavolo

La strategia di Jack O’Lantern

Ando Gilardi - Autodeposizione. Dipinto dal trittico 'Halloween'. Tecnica mista con ready made su tavola. Ponzone (AL), dicembre 2005 elaborazione ©Fototeca Gilardi

Quest’anno l’unico modo che avremo per conciliare la voglia di festeggiare Halloween, con l’obbligo di mascherina e distanziamento sociale sarà quella di travestirci tutti da Jack O’Lantern e infilare la testa in una bella zucca gigante.
Tutti conoscono ormai la figura dello spiritello che vaga nella notte di Halloween con la testa di zucca intagliata e un lume in mano, ma il personaggio di Jack O’Lantern (Jack con la lanterna) il simbolo più vistoso dell’antica festa dei Morti nata dalla tradizione pagana di Samhain, nasce in Irlanda. Una leggenda racconta infatti diLeggi tutto »La strategia di Jack O’Lantern

Lamie e streghe

sabba di streghe, incisione del XVII secolo elaborazione ©Fototeca Gilardi

Nel Medioevo erano chiamate Lamie, ma noi le conosciamo come Streghe.
Figure femminili spaventose e diaboliche, le Lamie sono figure della mitologia greca, donne dal corpo di serpente che nella credenza popolare si riteneva succhiassero il sangue dei bambini e li uccidessero. Diodoro e Strabone riferiscono leggende secondo cui Lamia sarebbe stata una splendida fanciulla libica amata da Zeus e punita da Era con la follia. Impazzita ad opera della dea, Lamia avrebbe ucciso i propri figli e, trasformatasi in un’orrenda creatura, da allora andrebbe vagando nella notte per nutrirsi di sangue umano come un vampiro (così da mantenere intatta la propria bellezza), ma soprattutto per uccidere i bambini altrui.
Dotata del dono della metamorfosi, si sovrappone sia alle nagini, donne serpente della mitologia vedica, sia Leggi tutto »Lamie e streghe

Nidi

(una foto al giorno leva l’ignoranza di torno) a cura di Lost Dream Editions

Dopo avere creato Dio, l’uomo ha sentito il bisogno di creare anche il Diavolo: per giustificare un mondo che non gli sarebbe stato possibile attribuire solo a un Dio buono. O viceversa, nel senso che, dopo avere sperimentato il “male” nel mondo, ha creato il suo contrario, il “Sommo Bene”, per contrastarne l’influenza.
Si dice che l’uomo impari dai suoi errori. Può darsi, ma di sicuro Dio no. Dopo avere assistito alla ribellione degli angeli capeggiati da Lucifero, non è chiaro che cosa gli abbia fatto ritenere che l’uomo, una natura decisamente inferiore, si sarebbe comportato meglio. È un vecchio mito, affascinante, che dovrebbe Leggi tutto »Nidi