Vai al contenuto
Home » Charles Fourier

Charles Fourier

Poliamore

La Festa di San Valentino mi è sempre stata antipatica.
Commercializzare i sentimenti mi provoca tristezza, così ogni 14 febbraio vengo assalita da tentazioni dissacranti.
Questo evento, nato come rito orgiastico di fertilità e poi snaturato in una cattolica festa degli innamorati, sembra doversi  annacquare ulteriormente in una generica celebrazione dell’affetto, per non scontentare nessuno e soprattutto per non abbattere i consumi.
Già da questo piccolo esempio, le idee balzane di molti filosofi che facevano dipendere il sistema economico dalle passioni, danno l’impressione di non essere del tutto campate in aria.
In ogni caso, se i rituali non devono più avere una connotazione specifica, se dobbiamo per forza voler bene a tutti nello stesso modo e se la passione va dispersa in mille rivoli, in occasione di San Valentino proporrei di diventare tutti “poliamorosi”, che va tanto di moda.Leggi tutto »Poliamore