Vai al contenuto

La stupidità fotografica

10,00 

Saggio illustrato di Ando Gilardi scritto in forma di dialogo. Johan & Levi Editore, prima edizione settembre 2013.
«La fotografia può far sembrare lo stupido un genio e il genio uno stupido: penso a quella di Einstein che mostra la lingua»

4 disponibili

La stupidità fotografica
l’unico vero postumo

Saggio illustrato di Ando Gilardi scritto in forma di dialogo. Johan & Levi Editore, prima edizione settembre 2013

Scriviamo subito, per prima cosa, che il titolo potrebbe essere sbagliato, e cioè, che non sia vero che quando ci mettiamo davanti, consapevolmente, all’obiettivo fotografico facciamo gli stupidi, ma che, al contrario, stupidi magari lo siamo ogni giorno e ogni momento. Mentre invece quando, come si dice, “posiamo”  stupidi lo siamo di meno,  perché emerge la nostra migliore natura, quella infantile. Insomma, davanti alla macchina viene a galla il fanciullo che gli anni, le delusioni,  le difficoltà della vita hanno sepolto in noi. Sepolto ma non ucciso del tutto, e che nel  momento della palingenesi fotografica, ripetiamo se consenziente,  riappare visibile  per qualche momento, che poi la fotografia  fissa nelle sue forme.

 

Peso 0,2 kg
Dimensioni 18 × 12,3 × 1 cm
Finitura

Brossura

Illustrato

Pagine

108

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “La stupidità fotografica”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.