Vai al contenuto

Canti e musiche in Appennino pavese

15,00 

Registrazioni originali effettuate sul campo da Aurelio Citelli e Giuliano Grasso per documentare gli ultimi cantori e suonatori di tradizione orale delle valli pavesi. 24 brani: canti di matrimonio e di questua, ninne nanne, stranot, canti da piffero, Gighe, Alessandrine, Curente etc.

1 disponibili

Canti e musiche popolari dell’Appennino pavese
i canti rituali, i balli, il piffero

CD prodotto da Associazione Culturale Barabàn, a cura di Aurelio Citelli e Giuliano Grasso, 1987, 2000.

Antologia della tradizione musicale popolare dell’Appennino pavese, documenti sonori inediti registrati sul campo dal 1958 al 1988.

Benché da alcuni decenni, a causa dei profondi mutamenti della struttura socio-economica e dei continui processi di omologazione culturale, il patrimonio di tradizione orale sia sottoposto a una lenta ma continua corrosione, i forti legami con la civiltà contadina e la stessa vicenda storica della zona hanno favorito il permanere di numerosi elementi di cultura popolare.

Canti, musica strumentale, lingua, danze tradizionali, rituali calendariali, alcuni dei quali, come la tradizione musicale del piffero o il canto polivocale, sono oggi più che mai presenti nella vita collettiva.

CONTENUTI

Nella compilazione di questo primo volume dell’antologia, i curatori hanno di fornito un panorama delle diverse forme espressive e degli stili attestati nel corso della ricerca: dai canti rituali, eseguiti sia nella versione monodica femminile che in quella polifonica maschile, ai canti “da peinfro” qui documentati per la prima volta.

Dai brani della tradizione violinistica presente nella zona collinare fino agli anni ’40, testimoniata dalle esecuzioni degli ultimi due suonatori viventi, alla tradizione del piffero che per la ricchezza di materiale disponibile e la straordinaria vitalità attuale avrebbe sicuramente meritato più spazio.

Accanto alle esecuzioni dei due migliori pifferai del XX secolo: Giacomo Sala “Jacmon”, del quale vengono pubblicati per la prima volta brani dell’unica registrazione esistente ed Ernesto Sala, il cui repertorio è stato già parzialmente pubblicato in un disco curato da Bruno Pianta per la Regione Lombardia, sono stati inseriti brani di suonatori attivi negli ultimi dieci anni.

Fra questi i curatori hanno privilegiato quelli il cui repertorio risulta finora inedito, piuttosto che coloro che hanno già realizzato dischi o cassette.

MUSICISTI

Canti e musiche popolari dell’Appennino pavese nei brani di: Pierina Filippini, Pierino Comaschi, Eva Tagliani, Ernesto Malaspina, Luigi Bonini, Gruppo di cantori di Casa Villa e Casa Ariore, Carlo Schiavi, Ernesto Sala e Giovanni Meghella “Nani”, Alessandro Covini, Gianfranco Brignoli e Giacomo Davio “Mini”, Roberto Ferrari  e Elio Buscaglia, Mario Brignoli, Giacomo Sala “Jacmon”  e Domenico Brignoli “Baciunein”, Ernesto Sala e Giuseppe Dallocchio.

Peso 0,15 kg
Dimensioni 12,5 × 14 × 1 cm

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Canti e musiche in Appennino pavese”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *