Home » Blog » 48. Con tenerezza e da tanti…

48. Con tenerezza e da tanti…

Perfetto Michele, solo un buco nel ragionamento che pare un buchino ma è un bucone: nel telefonino non c’è (ancora) il flash incorporato. Devi sempre avere la luce di schiena… Intendo, per ottenere delle fotografie e non delle nerografie… E se l’arte nascesse dalla fattura? Cioè da un documento che ha valore legale e col quale si dice che l’immagine è stata vista, ammirata, ap/prezzata e che un cittadino è stato disposto a pagarne un valore come unica prova sicura che quello che afferma lo fa in buona fede?… [20/01/2012]

E voi, fotografi che frequentate Fotocrazia, per cosa vorreste essere ricordati? La mia risposta è proprio stupida: con tenerezza e da tanti… [15/06/2011]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *