Home » Blog » L.O.V.E. – CGIL

L.O.V.E. – CGIL

Sia lode al dubbio!

Compagni della FIOM sia lode al dubbio! Vi consiglio, salutate serenamente e con rispetto chi come moneta pesa la vostra parola! Vorrei che foste accorti, che non deste con troppa fiducia la vostra parola a chi urla – sciopero generale,  sciopero generale -. Leggete la storia e guardate in fuga furiosa invincibili rottami di sinistra. In ogni luogo fortezze indistruttibili del PCI rovinano e anche se innumerabile era l’armata salpando, le navi che tornarono le si potè contare. Fu così un giorno un uomo sulla inaccessibile vetta e giunse una nave alla fine dell’infinito mare.
Oh bello lo scuoter del capo su verità incontestabili! Oh il coraggioso medico che cura l’ammalato senza speranza! Siate orgogliosi della vostra storia: è la più antica. Uscite da chi nacque già malata. Uscite e tornate nuovi, giovani. Abbandonate al suo tramonto chi non ha nulla da insegnarvi, nulla che renda onore ai vostri antichi meriti…

1 commento su “L.O.V.E. – CGIL”

  1. Oh CGIL CGIL CGIL
    Vecchia carcassa di sindacato estinto
    Giochi ogni giorno con la luce dell’universo.
    Sottile visitstrice, giungi nel fiore e nell’acqua.
    Sei più di questa bianca testina che stringo
    come un grapolo tra le mie mani ogni giorno.

    A nessuno rassomigli da che ti amo.
    Lasciami stenderti tra le ghirlande gialle.
    chi scrive il tuo nome a lettere di fumo tra le stelle del sud?
    Ah lascia che ricordi come eri allora, quando ancora non esistevi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *