Vai al contenuto
Home » Giudaica

Giudaica

Giorno della Memoria per ricordare e scegliere

fotografie documento contro i crimini di guerra, eleborazione ©Fototeca Gilardi

In occasione del Giorno della Memoria centinaia di immagini ci travolgono con tutto il loro orrore e il loro dramma per ricordarci a cosa può arrivare l’uomo quando non riconosce nell’altro, un suo simile. All’inizio di ogni orrore c’è questo mancato riconoscimento, figlio dell’odio scientemente coltivato da coloro che ne traggono vantaggio. Tuttavia nulla in questo mondo è privo di un contrappeso e, se la storia trabocca di coltivatori di odio, ogni qualvolta l’umanità è minacciata da guerre, persecuzioni e schiavitù, una schiera di invisibili resistenti coltivatori diLeggi tutto »Giorno della Memoria per ricordare e scegliere

La Gioconda di Lvov

La Gioconda di Lvov Immagini spontanee e testi relativi ai fatti dello sterminio. A cura di Ando Gilardi, Patrizia Piccini

Immagini spontanee e testi relativi ai fatti dello sterminio. Era il 1995 e nell’ambito delle celebrazioni del 50° anniversario della liberazione dopo la resistenza al nazi-fascismo, l’Istituto Storico della Resistenza in Valle d’Aosta e l’Associazione Nazionale ex-deportati, ci avevano commissionato una mostra che trattasse dell’oscuro episodio storico definito a seconda dell’autore della comunicazione con diversi eufemismi: Olocausto, Shoah o con il nome in codice “Soluzione Finale“. Ando Gilardi, quando è stato il momento di scegliere il titolo non ha fatto sconti definendo Leggi tutto »La Gioconda di Lvov

Amici di Ando – auguri di Natale

Tanti auguri di Natale da Ando Gilardi 2006 -1

Dopo una pausa di qualche settimana, eccoci nuovamente a proporre una antologia dalla corrispondenza agli Amici di Ando: il “diario di laboratorio” di Ando Gilardi che il nostro inviava a una ristretta cerchia di amici raggiunti tramite la sua bizzarra e quanto mai variegata mail list da fine 2006 a fine 2007. Il tema del Natale, della natività lo ispirava tantissimo e tanto più Leggi tutto »Amici di Ando – auguri di Natale

Amici di Ando – madonna bambino a

Outrage à Christo a Babij Yar ©Ando Gilardi/Fototeca Gilardi

Fil rouge delle riflessioni che Ando Gilardi nel lontano 2007, inviava ai suoi ‘Amici’ è il ricordo della Shoah in tutti i modi possibili soprattutto surreali e fuori dagli schemi di sterile compianto, ecco l’ennesimo esempio, la parola ad Ando:

«Ottobre 5, 2007
Cari Amici, è un sentiero lungo comincia a Acqui Terme dove un gallerista che è anche un amico apre una nuova enorme galleria dove c’era un’officina di trattori e apre con una mostra dei disegni di Christo che io ho conosciuto a Roma 50 anni fa dove aveva impaccatoLeggi tutto »Amici di Ando – madonna bambino a

Amici di Ando – verrà la morte Auschwitz 3

Verràlam Auschwitz 3 ©Ando Gilardi/Fototeca Gilardi

Segue dalle puntate precedenti, dal diario di laboratorio indirizzato agli ‘Amici’, qui si trattano due temi  ricorrenti nelle sue missive: Shoah e Morte. Proseguendo nelle varianti del titolo ‘Verrà la morte…’ Ando Gilardi gioca con una poesia di Montale:

 

«Settembre 3, 2007

Cari Amici, già con i pochi elementi nuovi in possesso è facile pensare a quale livello possa scendere un vecchio sionista emozionato da quello che scopre di nuovo in digitale una poesia mica m(ont)ale:

Nel cielo splende il sole ha la tua faccia
la sotto mica bruciato col salino,Leggi tutto »Amici di Ando – verrà la morte Auschwitz 3

La clava e la madonnina pop

Anna Frank

Come ignorare che il volto di una bambina,  che da mezzo secolo rappresenta lo straziante simbolo dello sterminio nazista, sia finito su tutti i giornali per l’ennesimo episodio di antisemitismo da stadio?
Disgusta parlarne in questi termini.
Pare che da qualche anno le due squadre di calcio della Capitale facciano a gara nell’insultare gli avversari dando loro, tra le altre cose, degli ebrei. Una cosa senza senso per Leggi tutto »La clava e la madonnina pop

Una sgradita didascalia

(una foto al giorno leva l’ignoranza di torno) a cura di Lost Dream Editions

«Yad Vashem,», si legge nel sito ufficiale, « l’Ente nazionale per la Memoria della Shoah, è stato istituito nel 1953 con un atto del Parlamento Israeliano. Ha il compito di documentare e tramandare la storia del popolo ebraico durante la Shoah, preservando la memoria di ognuna delle sei milioni di vittime per mezzo dei suoi archivi, della biblioteca, della Scuola e dei musei. Ha inoltre il compito di ricordare i Giusti fra le Nazioni, che rischiarono le loro vite per aiutare gli ebrei durante la Shoah».
Fra le tante fotografie che ricordano i volti dei «sommersi», come Primo Levi ha chiamato le vittime della più incredibile vergogna del secolo scorso, e le poche dei “Giusti”, le persone che a rischio della propria vita hanno Leggi tutto »Una sgradita didascalia