Vai al contenuto
Home » Blog » Il segno degli italiani

Il segno degli italiani

L’astrologia ci permette di redigere un tema natale non solo di persone, ma anche di società, gruppi, eventi e persino di Stati.
L’Italia, o meglio la Repubblica italiana, nata con il referendum in cui scegliemmo tra monarchia e repubblica, ha iniziato ad esistere il 10 giugno 1946 alle ore 18.00, quando Alcide De Gasperi assunse la funzione di Capo provvisorio dello stato. Il nostro paese quindi risulta essere Gemelli ascendente Scorpione: le abitudini, la cultura, il modo di vivere del popolo italiano, così come gli eventi importanti ad essa legati, la qualità della gestione politica ed economica e le dinamiche sociali, si possono analizzare proprio attraverso questo “specchio” del tema natale dell’Italia.
La combinazione Sole e Ascendente ci dice già molto sul temperamento degli italiani: comunicativi, brillanti, simpatici, appassionati a tutte le novità tecnologiche (Sole congiunto a Urano-tecnica), pettegoli e tendenzialmente invidiosi come la maggior parte dei Gemelli, ma con un “lato oscuro”, nascosto come vuole lo Scorpione, segno che simboleggia i servizi segreti, la mafia, la gestione poco trasparente dei beni comuni e i poteri occulti, da tempo piaghe del nostro paese.
Gemelli e Scorpione sono accomunati dalla passione per la menzogna: amano il camuffamento, recitare una parte, affabulare un pubblico; non per niente le radici della commedia dell’arte , del varietà e del cinema neorealista affondano proprio nel nostro paese, ricchissimo di grandi attori e registi. Bisogna anche dire che il Sole in Gemelli è sostenuto da un Marte nell’esibizionista segno del Leone, che non vuole passare inosservato, ma che nei suoi aspetti meno nobili si rivela alquanto cialtrone, come molti personaggi incarnati da Sordi e Gassman, come il ragionier Fantozzi, come molti politici degli ultimi anni o come il tristemente attuale capitano Schettino.
Lo scarso amor di patria, rivelato da una Quarta Casa (senso dello Stato) priva di pianeti, è rafforzato da una Luna in Scorpione (indicatore più immediato della “pancia” di un popolo) che è tendenzialmente nomade, priva di vere e proprie radici, ma capace di grandissime passioni e in grado di risorgere dalle proprie ceneri con un coraggio inaspettato e senza l’alibi di una buona causa.
Un aspetto che colpisce è la presenza in nona casa (risorse culturali, rapporti internazionali) di Venere (arte, bellezza) e Saturno (durata, antichità) nel segno del Cancro (passato, radici): davvero viene in mente quel patrimonio archeologico, artistico e culturale che tutto il mondo ci invidia e che non abbiamo mai saputo valorizzare (Venere e Saturno sono in cattivo aspetto con Giove-ricchezza) e che rischiamo di svendere al primo che arriva.
Questi sono solo alcuni degli aspetti più vistosi del carattere italiano, ma il tema di nascita della nostra repubblica potrebbe parlarci a lungo e assai approfonditamente di noi e del perché, ad esempio, siamo così insofferenti alla burocrazia, perché ci appassioniamo ai resoconti dei più efferati delitti, perché la moda italiana è unica nel suo genere e perché, in campo scientifico, i nostri ricercatori vengono richiesti in tutti il mondo: l’astrologia è un meraviglioso codice senza tempo!
© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.