Vai al contenuto
Home » Blog » I 5 modi di amare del Sagittario

I 5 modi di amare del Sagittario

23_nove_BLG

Lo sapevate che ogni segno zodiacale ha 5 modi di amare diversi? Se appartenete ad un segno, significa che lì è posizionato il vostro Sole, ma Venere al momento della vostra nascita può anche occupare un segno diverso, più precisamente uno dei due precedenti o successivi al vostro. Questo influenza in modo decisivo i vostri gusti, le modalità affettive e il senso estetico.
Il Sagittario può avere Venere in: Bilancia, Scorpione, Sagittario, Capricorno, Acquario.

Sagittario con Venere in Bilancia
Il Sagittario, segno di fuoco dominato dall’edonismo e dallo spirito d’avventura, ama in modo aperto e spontaneo, senza sotterfugi . Questa Venere nel segno legalitario e “matrimoniale” della Bilancia, accentua la trasparenza e la lealtà sagittariana, rendendo il soggetto più

fedele della media e disposto a rapporti duraturi. L’attenzione per l’altro arricchisce questo carattere solitamente molto concentrato su di sé e aumenta esponenzialmente la sua passione per le cause sociali, che saranno combattute preferibilmente con un partner al fianco. Venere in Bilancia, segno esteta e perfezionista, riesce a limitare il caos sagittariano e la sua approssimazione nella gestione del quotidiano, inoltre unisce alla bontà del segno solare, la capacità di essere davvero equo e rispettoso. Dal punto di vista artistico Venere in Bilancia aggiunge allo sperimentalismo sagittariano, buon gusto ed eleganza, sacrificandone un po’ l’originalità.
Questa combinazione la troviamo nell’oroscopo di Friedrich Engels e Pietro Mascagni.

Sagittario con Venere in Scorpione
Venere nel segno della passione erotica si scontra con l’ingenuità del Sagittario, il quale solitamente conquista con un sorriso e una pacca sulla spalla, senza avere intenzioni nascoste. Le intenzioni di un Sagittario, anche quelle più “basic”, sono sempre esplicite, invece con questa Venere prendono strade sotterranee e arrivano alla coscienza come schioppettate (leggi: attrazioni fulminee e potenti) che lo travolgono e che lui in ogni caso accoglie con entusiasmo, come fa con tutte le proposte avventurose. Maggiormente ombroso nei sentimenti rispetto ad un Sagittario DOC, è però più passionale e disposto a rapporti profondi e “informali”. Cerca persone molto differenti , non solo culturalmente, ma diverse sotto tutti i punti di vista. Ama l’originalità, l’intelligenza, a volte anche il conflitto, che non lo spaventa affatto, anzi , se resta sotto controllo, a piccole dosi lo stimola. Venere in Scorpione libera il Sagittario da residui sensi di colpa rispetto ad eventuali tradimenti, che restano confinati a semplici scappatelle dimenticate in fretta, senza intaccare l’amore vero, quello profondo che si basa sull’attrazione fisica, ma anche sulla condivisione di una meta comune. Possessivo senza sembrarlo, soffre più per un tradimento mentale che per un tradimento fisico. Esteticamente Venere in Scorpione ama le tinte forti e gli accostamenti azzardati; sommata alla notoria “disinvoltura” sagittariana produce soggetti che spesso spiccano per originalità o, in alcuni casi, per trasandatezza, poiché rifiutano i dettami delle mode e hanno il gusto per la provocazione.
Questa combinazione la troviamo nell’oroscopo di Masaccio

Sagittario con Venere in Sagittario
La doppia presenza di Venere e Sole nel segno intensificano le caratteristiche sagittariane di ingenuità, espansività, gusto per l’avventura, incostanza e ottimismo. Questi Sagittari non esitano mai di fronte ad una conquista, si propongono sfacciatamente (sicuri di trovare favore), parlando a ruota libera fino allo svenimento della preda, e senza risentire troppo di un eventuale rifiuto, molto più raro di quel che si creda dal momento che la limpidezza e l’allegria che un Sagittario esprime al primo impatto gli apre molte porte, che per altri restano serrate. Questa Venere preferisce amare in modo libero e lineare, senza complicazioni, senza pensare alla durata del rapporto e se è possibile, senza ingannare. Idealizza moltissimo il partner, infatti è conquistata da persone che possono in qualche modo incarnare un’idea astratta, nelle quali riconoscono doti che è possibile “ammirare”, che possano mettere su un piedistallo. Impattando con la vita reale, i compagni idealizzati crollano miseramente, ma un Sagittario non si scoraggia certo per questo, perché è sempre pronto a ricominciare da capo la sua ricerca del partner perfetto … che di solito è “il prossimo”. Ovviamente il suo sotterraneo conformismo dà per scontato il matrimonio, ma il risultato è che generalmente si sposa svariate volte. Dal punto di vista artistico, il Sagittario ama gli oggetti vistosi e non ha particolare buon gusto, in compenso il suo sguardo sul mondo è lucido e capace di dare un senso morale alla realtà, per questo produce saggisti e filosofi di spessore.
Questa combinazione la troviamo nell’oroscopo di Mark Twain, Alberto Moravia, Winston Churchill e Baruch Spinoza.

Sagittario con Venere in Capricorno
Austera e rigorosa una Venere in Capricorno inserisce in queste personalità focose, ingenue e ottimiste ad oltranza, un pizzico di razionalità. Ottimismo e pessimismo lavorano insieme nella scelta di un amore che sia “unico”, in tutti i sensi. Dovrà infatti soddisfare il profondo senso morale e l’idealismo del Sole Sagittario, così come l’ambizione e il senso di realtà della Venere capricorniana. L’approccio di questi soggetti però è più timido e moderato, più cauto del solito e solitamente essi non restano vittime dei tipici abbagli sagittariani dai quali, tra l’altro, non saprebbero uscire con la stessa disinvoltura e nonchalance. Di base una Venere in Capricorno è molto seria, ma parte con un atteggiamento da “perdente”, già pronta al rifiuto, quindi spegne un po’ l’entusiasmo del Sagittario indirizzandolo verso passioni forti e durature che non lasciano spazio all’idealizzazione. A volte accade anche che la visione capricorniana, duramente patriarcale, azzeri del tutto il naturale “femminismo” del Sagittario, orientando il soggetto ad un tipo di coppia non solo legalmente riconosciuta, ma addirittura con ruoli maschio/femmina di stampo ottocentesco. Il talento artistico è di altissimo livello e incredibilmente produttivo, grazie alla solida capacità lavorativa del Capricorno che organizza e rende tangibile l’ispirazione sagittariana.
Questa combinazione la troviamo nell’oroscopo di Camille Claudel, Nerone, Ludwig van Beethoven e Gaetano Donizetti.

Sagittario con Venere in Acquario
Venere in Acquario non ama i coinvolgimenti, i vincoli eterni e la pesantezza invischiante delle emozioni troppo chiare, ma ha in comune con il Sagittario la tendenza a idealizzare l’oggetto d’amore e a rivestirlo di un abito che non gli appartiene. Inoltre i due segni sono accomunati dall’incostanza del loro interesse e da un profondo bisogno di libertà. Per queste ragioni i Sagittari con Venere in Acquario sono soggetti di enorme fascino, dotati di una meravigliosa capacità seduttiva, ma totalmente inaffidabili per quel che riguarda la costanza, la durata e la solidità del rapporto. Fantasiosi, originali, appassionati e apparentemente empatici, sembrano creature perfette … finché ci sono. Le loro sparizioni sono proverbiali, ma possono anche riapparire inaspettatamente con grande faccia tosta. Facili da perdonare, perché se possono, cercano di non mentire, tentano (soprattutto in giovane età) di far accettare ai vari partner la compresenza di rivali in amore, dimostrando con argomentazioni filosofiche che non c’è alcun bisogno di essere gelosi l’uno dell’altro. In effetti , a parte le assenze (o forse proprio grazie a quelle) quando ci sono, sanno essere davvero dei compagni perfetti , originali, fantasiosi, allegri, estremamente gratificanti e stimolanti. Quando riescono a individuare un partner affine mentalmente, che non ha bisogno della loro costante presenza, autonomo e possibilmente creativo, sono fedelissimi e la loro infinita ricerca si placa.
Musicisti nati, sono costantemente presi in progetti più o meno realizzabili, spesso in anticipo sui tempi.
Questa combinazione la troviamo nell’oroscopo di Nostradamus e Gustave Flaubert.

(Controllate dove è la vostra Venere )
© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.