Vai al contenuto
Home » Blog » CibAstri: Vergine

CibAstri: Vergine

Il rapporto che il sesto segno dello Zodiaco ha con il nutrimento è molto complesso.
Innanzitutto bisogna ricordare che, anatomicamente, la Vergine è associata all’intestino, organo che separa e scinde quello che nel cibo è “utile” da quello che è “inutile”, esattamente la funzione che la Vergine inconsapevolmente svolge nel sia nella professione che nel quotidiano.
Il cibo per la Vergine deve avere uno scopo: far dimagrire o ingrassare, disintossicare, depurare, aumentare la massa muscolare, migliorare la capigliatura o le unghie e così via. Non mangia mai solo perché un cibo “è buono”o, se lo fa, ha sempre ben presente che conseguenze avrà sul suo corpo.
Da buon segno di Terra è molto attenta alla qualità del cibo, ma soprattutto odia le pietanze troppo elaborate o gli ingredienti mescolati senza criterio. Ordina al ristorante precisando: “senza” e “a parte”.
Appassionata di diete e regimi alimentari al limite dell’ascetismo, è la prima fra gli amici a scovare il più fornito mercato di verdure “bio” e ad appassionarsi  ai quei cibi “salutari” che ultimamente spuntano come funghi ad ogni stagione, salvo poi, in periodi di forte stress, divorare un intero scaffale di patatine fritte.
Associata alla chimica, la Vergine non disdegna l’assunzione massiccia di integratori alimentari, orientandosi anche verso preparati  erboristici e di origine naturale.
Le sue preferenze alimentari vanno a cereali, legumi e zuppe e a cibi salati piuttosto che dolci.  Spesso sviluppa allergie e intolleranze, ma anche se sana, mangia una gamma di alimenti assai ridotta.
Nonostante il regime alimentare tendenzialmente “ospedaliero” ha una vera passione per i surgelati e le conserve: è in grado di preparare superbe marmellate e gustosi sott’olio e tende ad organizzare il freezer con scorte alimentari sufficienti per un conflitto mondiale.
Perfezionista anche in cucina si avvale dei  più moderni elettrodomestici e, ammesso che riusciate ad aiutarla, avrà da ridire anche sul calibro dei tocchetti di verdura che avete tagliato.
Minimalista anche nel piatto, vi presenta tutto a pezzettini , a julienne o, bene che vada, formato polpetta o micro soufflé.  Si attiene con fedeltà alle ricette, non di rado rivedute e corrette con osservazioni su tempi di cottura e procedure.
Ma la sua tavola e la sua cucina sono le più pulite che potrete trovare.
Alimenti ed Erbe della salute
La Vergine è spesso ossessionata dal corpo e va da sé che il cibo diventi per lei un problema, prima ancora che essere un piacere o una necessità. Il suo intestino è delicato e ipersensibile. A quel livello la Vergine somatizza tutto ciò che, agli occhi altrui, riesce a tenere sotto controllo. Particolarmente sensibile all’azione dei microbi dovrebbe mettere nei suoi cibi molto timo, rosmarino e salvia, che svolgono una decisa azione antisettica.
La pianta talismano della Vergine è la Menta, anch’essa antisettica e, in più, stimolante ed energetica.
© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.