Vai al contenuto
Home » Blog » CibAstri: Toro

CibAstri: Toro

Il Toro è un conviviale che ama la buona cucina, anzi si potrebbe dire che il cibo è uno dei totem del segno.
Fortissimo mangiatore, cuoco sopraffino, il Toro a tavola è attirato soprattutto dai cibi che più attentano alla linea: pane, pasta, dolci.
Tutta la sua pazienza e costanza crollano miseramente di fronte alla tentazione di una lasagna e niente lo fa deprimere di più che doversi mettere a dieta. In compenso ha la fortuna di avere uno stomaco a prova di bomba, i problemi digestivi non sa neppure cosa siano.

Per un Toro stare a tavola è un piacere che soddisfa tutti i sensi ed è il modo preferito per ricevere gli amici.
Questo segno gode del cibo fin dalla sua preparazione: impasta con voluttà, decora con cura e devozione, porta in tavola con evidente orgoglio e si bea di ogni espressione di piacere dei suoi ospiti o familiari.
I banchetti coreografici di epoca rinascimentale e barocca, con trionfi di dolci, tripudi di frutta, fontane di vino e cacciagione ripiena di ogni ben di dio, hanno l’impronta del Toro. Una celebre Toro dell’epoca, Caterina de’ Medici, disponeva di cuochi sopraffini e creativi ed  esportò piatti originali e raffinati anche in Francia, quando ne divenne regina.
Essendo di temperamento calmo e conservatore, il Toro fa molta fatica a smaltire i chili di troppo: lavorare in giardino o nell’orto non è un’attività sufficiente per bruciare la quantità di calorie che assume quotidianamente.
Anatomicamente associato alla gola e al collo, il Toro gode generalmente di buona salute anche perché sceglie con attenzione i cibi più sani. L’eccesso di cibo può però, nel lungo periodo, dare problemi di artrite e di gotta, disturbi al fegato, uricemia e reumatismi.

Alimenti ed Erbe della salute
Fragole, ciliegie, more e mirtilli possono essere per il Toro degni e gustosi sostituti di parecchi dolci. Dotati di proprietà antigottose e diuretiche (fragole e peduncoli delle ciliegie), antisettiche e rinforzanti della vista (mirtilli) costituiscono un perfetto connubio tra gusto e salute.
Il vino di betulla (preparato facendo bollire un paio di manciate di foglie di betulla in un litro di vino bianco) è un gustoso rimedio per chi soffre di dolori artritici.
La pianta talismano del Toro è il Ginepro: ha un’azione diuretica e stimola le funzioni del fegato.

© riproduzione riservata

1 commento su “CibAstri: Toro”

  1. Pingback: Fototeca Storica Nazionale Ando Gilardi » CibAstri: Bilancia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.