Vai al contenuto
Home » Blog » CibAstri: Sagittario

CibAstri: Sagittario

Il Sagittario è generoso; con gli altri in tutto, con se stesso a tavola. Si ritiene un buongustaio, ma in realtà è piuttosto un allegro mangione, dai gusti semplici e di bocca buona che fa onore alla tavola e rifiuta solo le pietanze in cui l’eccesso di condimenti copre i sapori naturali. Ha una vera passione per i cibi etnici e per la cucina esotica perché viaggiare è la sua passione e, se non può farlo, vuole almeno portarsi a tavola sapori e profumi di terre lontane. Nel suo ingenuo entusiasmo pensa che mescolando tutti i sapori che ama, il risultato sarà un piatto eccezionale, questo ne fa un cuoco fantasioso e creativo, ma a rischio di “scivoloni” che vengono vissuti però con la massima disinvoltura.
Per il nono segno dello zodiaco, sempre occupato a raggiungere mete morali, spirituali o materiali, è facile dimenticarsi di mangiare e saltare i pasti. Nessun problema: in questo modo il fegato (parte anatomica sensibile del Sagittario, insieme alle gambe) si riposa e si prepara alle abbuffate di “fine impresa”.
La natura, il mare, i boschi, la campagna sono i luoghi preferiti dai rappresentanti di questo segno di fuoco, infatti appena può mangia all’aria aperta ed organizza gite con pic nic non appena il tempo lo permette. Durante le sue  vacanze (rigorosamente itineranti o in campeggio) una sera sì e una no organizza grigliate coinvolgendo amici, conoscenti, ma  anche sconosciuti o semplici passanti. D’altronde il Sagittario è letteralmente un “gioviale”, pieno di un’allegra ed espansiva voglia di vivere, dono di Giove, suo pianeta dominante.
Alcuni Sagittari invece, che sentono maggiormente l’influsso di Nettuno, oltre a dimenticare l’ora dei pasti, si gettano in esperimenti culinari in cui le erbe spontanee sono le protagoniste principali o, più spesso, si dedicano con passione alla preparazione di liquori a base di erbe aromatiche.
Alimenti ed Erbe della salute
Il Sagittario ha una costituzione piuttosto forte, ma il suo livello di ferro nel sangue è sempre basso perciò dovrebbe seguire una dieta a base di verdure a foglia scura, usare molto prezzemolo, lenticchie, borragine, mandorle, albicocche e fragole. Per disintossicare il fegato è utilissimo il carciofo, mentre per le frequenti  infiammazioni del nervo sciatico, oltre alle applicazioni di foglie di verza sulla parte, trae grandi benefici dall’assunzione di tisane di equiseto, tiglio selvatico e margherita, in parti uguali.
La pianta talismano del Sagittario è la Salvia (la pianta che salva), erba sacra per gli antichi e componente essenziale delle pozioni magiche dei druidi. Ha qualità digestive, antisettiche, aiuta a regolare la circolazione del sangue e disintossica fegato e reni.
© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.