Vai al contenuto
Home » Blog » CibAstri: Capricorno

CibAstri: Capricorno

I Capricorni appartengono al segno più disciplinato e rigoroso dello zodiaco tanto che è facile vederli digiunare, saltare i pasti o accontentarsi senza fare una piega di un piatto di pasta scondita;  sono gli unici capaci di seguire una dieta rigorosa, grazie al loro proverbiale autocontrollo, ma se pensassimo che non amano il cibo sbaglieremmo di grosso: il Capricorno è un vero gourmet!  Ha un palato finissimo, un talento da sommelier e gusti raffinati. Inoltre cucina con cura e sceglie ingredienti di alta qualità.
Questo segno, celebre per la sua ambizione, è alla costante ricerca di affermazione. La sua profonda insicurezza lo porta a lavorare il triplo degli altri e lo appaga più che mai circondarsi di cose belle e costose, anche a tavola.  Spesso dotato di gran talento in cucina, si cimenta in piatti elaborati e ama sottoporli al giudizio degli ospiti. In genere non rischia di lasciarli delusi, poiché è un grande pianificatore e potete star sicuri che ricorda le preferenze di ognuno. Qualora non le conoscesse, ha sempre studiato le portate in modo da soddisfarli almeno con un piatto.
Molto legato ai sapori tradizionali, ai piatti cucinati a lungo, sa anche introdurre varianti personali e creare nuove pietanze combinando con sapienza i vari sapori.
Una celebre rappresentante di questo segno, appassionata di cucina fu M.me De Pompadour, la favorita di Luigi XV, nata come figlia di un macellaio e diventata la donna più importante di Francia. La marchesa de Pompadour, si preoccupava personalmente di rifocillare Luigi XV e preparava lei stessa le pietanze . Nel “pied a terre” di Parigi da lei allestito per ospitare gli incontri amorosi del sovrano non dovevano mai mancare cioccolata e pietanze a base di tartufo nero, noto afrodisiaco.  Una ricetta ricca ed energetica a base di besciamella e tartufo che veniva abitualmente servita nel boudoir del re è rimasta nota come “Sogliole alla Pompadour”. Si racconta anche che le proporzioni della prima coppa di champagne abbiano origine dalla forma del suo seno.
Anche le vivande presentate “in bellavista”, cioè con una copertura di gelatina e la guarnizione di verdure intagliate, fette di uovo sodo, maionese, etc,  derivano dal nome del palazzo in cui viveva la marchesa e dalla sua abitudine di preparare un cibo freddo, sempre a disposizione per il re.

Alimenti ed Erbe della salute
Il Capricorno è longevo, ma non ha un fisico particolarmente forte e soffre il freddo. Magro e asciutto si orienta istintivamente verso un’alimentazione “saturniana”, frugale e semplice, infatti fatica a smaltire le tossine.
Quando questo segno eccede nel cibo è solo per compensare stati di frustrazione o carenze affettive,  ma deve fare attenzione perché potrebbero insorgere problemi digestivi e di assimilazione. L’elemento del quale ha più bisogno è il fosfato di calcio, che rinforza il suo scheletro e gli evita artriti e artrosi. Si trova in:  fichi, fragole, lenticchie, mandole, more, prugne, asparagi, orzo, pesce e polline.
La pianta talismano del Capricorno è il Cipresso: l’estratto dalle bacche è antireumatico e corroborante del sistema venoso (ha proprietà vasocostrittrici, astringenti, antispastiche). L’olio essenziale, invece, è dotato di attività balsamica, sedativa della tosse ed antinfiammatoria per l’apparato respiratorio: viene quindi impiegato, per inalazione (suffumigi), contro la tosse ostinata e la pertosse.
© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.