Vai al contenuto
Home » Blog » Asta a sostegno del MuFoCo

Asta a sostegno del MuFoCo

Amareggiati per quanto sta succedendo al Museo di Fototografia Contemporanea, la cui attività era (e sarà!) uno dei rari punti di riferimento istituzionale in Italia per quanti si occupano di fotografia e comunicazione visiva, siamo vicini a tutti coloro che  in questi anni hanno conservato con passione le collezioni affidate e animato lo spazio con la missione rigorosamente divulgativa di renderle fruibili al pubblico nel migliore dei modi. La tempesta sta imperversando anche sulla nostra pelle, perciò è nostro dovere dare loro voce e  spazio in queste nostre pagine anche se molto… “di nicchia”.  Eccoli:

«Fotografi per il MuFoCo – Asta a sostegno del Museo di Fototografia Contemporanea

13 dicembre 2014 ore 17.00, Triennale di Milano – Salone d’Onore

Gli Amici del Museo di Fotografia Contemporanea organizzano un’asta per aiutare il Mufoco a superare questo momento di difficoltà economica e istituzionale.

Già oltre 80 importanti fotografi e numerosi collezionisti hanno fino a oggi risposto all’appello dell’Associazione Amici del Mufoco e hanno messo a disposizione un’opera per l’asta che sarà battuta sabato 13 dicembre 2014 alle ore 17.00 alla Triennale di Milano –Salone d’Onore – Viale Alemagna 6 – Milano.

Le opere saranno visibili nella stessa giornata dalle ore 12 alle ore 16.30.

“Come Amici del Museo di Fotografia Contemporanea – dichiara Guido Venturini, Presidente dell’Associazione – siamo sempre stati al fianco del Museo, soprattutto in questi anni di difficoltà e incertezze crescenti. L’anno scorso abbiamo promosso una petizione per chiedere che il Museo fosse dichiarato nazionale, raccogliendo un’ottima risposta da parte di intellettuali, operatori del settore, appassionati di fotografia e di arte. Oggi, poiché alle difficoltà istituzionali si è aggiunta una situazione di grave crisi economica, abbiamo deciso di organizzare un’asta i cui proventi andranno a favore del Museo di Fotografia Contemporanea. Ringraziamo tutti i fotografi e i collezionisti che hanno generosamente accettato di mettere a disposizione una delle loro opere. Siamo certi che la qualità delle fotografie battute all’asta e l’importanza della causa per la quale è stata organizzata garantiranno altrettanto successo”.

Presto sarà on line il catalogo delle opere. »

Da parte nostra li seguiremo da vicino, invitando i colleghi, gli educatori di comunicazione visiva e gli appassionati di fotografia, a fare altrettanto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.